Da oltre 2 anni Pasqualino D’Ambrosio fa parte dell’E-Business Team della Würth AG. È responsabile in particolare del settore dell’e-Procurement, ossia dell’acquisto di articoli per via elettronica mediante lo scambio digitale di dati.

Nel tempo libero Pasqualino non solo si interessa di arte, ma è attivo egli stesso in questo campo – con versatilità e con successo.

Ovviamente volevamo approfondire l’argomento.

 

Da quando fai arte?
«Già da bambino ho sperimentato volentieri con matite e blocco da disegno. Con gli anni le opere sono diventate più grandi e hanno richiesto più tempo. Ma la passione è rimasta la stessa.»

Cosa fai di preciso?

«Mi è congeniale la pittura a olio. Con essa mi posso esprimere al meglio. Preferisco dipingere quadri con motivi realistici di nuovo tipo, un mix di retro e trendy look. Talvolta mi piace occuparmi anche di altre tecniche, ad esempio di disegni a matita, di pittura all’acrilico, di motivi mixed art o di marker.»

Chi o cosa ti ispira?

«Dal punto di vista del puro stile pittorico sono i pittori e i motivi del primo barocco, ad esempio Rubens, Caravaggio e Rembrandt. Sono veri maestri della rappresentazione di persone o situazioni. Oggi sono i motivi grafici e fotografici ad affascinarmi e ad ispirarmi. Naturalmente anche il feedback positivo che ricevo nelle mostre mi ispira e mi fa sentire apprezzato. La cosa meravigliosa è che il pubblico interessato proviene da ogni fasci di età.»

Quale importanza riveste l’arte nella tua vita?

«La pittura è la mia passione. È una delle mie occupazioni principali nel tempo libero. Amo anche giocare al calcio, il che mi serve da valvola di sfogo. Certamente investo moltissimo tempo per i valori artistici, ma ne ricevo anche molto appagamento. Con ciò intendo il lavoro e il tempo impiegati per un’opera dall’idea al completamento. Occorrono creatività, coraggio, pazienza, amore, tempo e molto altro ancora, così come nella vita. Ogni anno realizzo anche quattro opere, a seconda del motivo e della grandezza del quadro.»

Dove svolgi la tua attività artistica?

«A casa ho la fortuna di avere a disposizione una stanza che posso utilizzare come atelier.»

Dove hai già esposto le tue opere?

«Negli ultimi anni ho esposto principalmente a Basilea e dintorni. Come luogo culturale, Basilea è il massimo. Offre molto spesso la possibilità di esporre opere in luoghi rinomati. Ricordo volentieri anche l’indimenticabile manifestazione alla Notte della cultura di Aesch. Dal 9 al 18 novembre 2018 ho avuto l’onore di esporre le mie opere all’esposizione internazionale «Arte Binningen» di Binningen (BL) insieme ad altri 47 artisti. In realtà ogni esposizione è speciale e avvincente sotto l’aspetto sia artistico sia umano. Per ragioni di costo, finora ho dovuto purtroppo rifiutare di esporre nei nostri paesi limitrofi.»

Ci sono già dei piani per future esposizioni/azioni?

«Arte Binningen è stata l’ultima esposizione nel 2018. Con un gruppo di amici artisti, l’anno scorso abbiamo fondato la 0815ART, con la quale esporremo insieme a Basilea nel 2019. A noi si aggiungeranno ulteriori artisti.»

 

Quali sono i tuoi obiettivi/le tue visioni? Cosa hai ancora intenzione di fare?

«Finché la creatività, la passione e l’amore per la pittura rimarranno in me, vorrei continuare ad esercitare l’arte come tale.»

 

 

Link:

Sito web: www.webonmove.ch

Instagram: https://www.instagram.com/lino_webart/

Arte Binningen: www.arte-binningen.ch

 

 

Beitrag teilen auf: